Home » Cronaca & Attualità » Alatri, minacce di morte al padre di Castagnacci

Alatri, minacce di morte al padre di Castagnacci

Iniziati gli accertamenti sul cellulare sequestrato a Mario Castagnacci, arrestato subito dopo la tragedia insieme al fratellastro Paolo Palmisani: i due sono accusati dell'omicidio di Emanuele Morganti, il ventenne massacrato a calci e pugni all'uscita da una discoteca
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Delitto di Alatri, minacce al padre di Castagnacci: "Ti uccidiamo"Cinque giorni fa, tornando nella sua casa ad Alatri, in provincia di Frosinone, Franco Castagnacci ha trovato Oris, un cucciolo di nove mesi, agonizzante. A uccidere l’animale sembra sia stata una polpetta composta da pezzi di vetro, alcuni dei quali erano stati lasciati anche nel giardino dell’abitazione, e carne macinata. Ieri sera, invece, un gruppo di persone si è presentato all’esterno dell’abitazione dell’indagato chiedendogli di uscire in strada e dicendogli che volevano ucciderlo. Persone che Castagnacci non avrebbe riconosciuto, presentando così ieri presso la caserma dei carabinieri una denuncia contro ignoti.

Accusati di omicidio volontario, al momento si trovano in carcere Mario Castagnacci, il fratellastro Paolo Palmisani, entrambi di Alatri, e Michel Fortuna, 24enne di Frosinone.

 

Indagati invece a piede libero Franco Castagnacci e i quattro buttafuori del “Mirò”, Michael Ciotoli, 26 anni, Damiano Bruni, 26 anni, Manuel Capoccetta, 28 anni, tutti di Ceccano, e l’albanese Pietri Xhemal, 32 anni, residente a Ferentino.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Commenti