Home » Arte & Cultura » Ladispoli, collettiva “Del cielo e delle stelle”

Ladispoli, collettiva “Del cielo e delle stelle”

Giovedì 30 novembre, alle 16.30, nella sala conferenze della Biblioteca comunale di via Caltagirone verrà inaugurata la mostra che sarà visitabile fino a mercoledì 6 dicembre
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

locandina-3“Del cielo e delle stelle” è il titolo della collettiva che verrà inaugurata giovedì 30 novembre presso la Biblioteca comunale “Peppino Impastato” di Ladispoli. Oltre cinquanta le opere in mostra realizzate da altrettanti artisti. “Tutti pittori e scultori di Ladispoli e Cerveteri –si legge nel comunicato dell’evento- fatta qualche eccezione per alcuni, seppur residenti altrove, che mantengono un legame privilegiato con il nostro territorio”.

A curare la mostra Flavia Mantovan: “un’artista ben nota nel settore dell’arte, per aver esposto alla Biennale di Venezia una controversa mostra sulle Facce di Mafiosi –prosegue il comunicato- dapprima curata a Salemi, per il Museo della Mafia, da Oliviero Toscani, e poi a Venezia da Vittorio Sgarbi”.

“È con grande entusiasmo che sto portando avanti questo progetto –spiega Flavia Mantovan- In questi anni sono molti gli artisti di Ladispoli e Cerveteri che ho visto crescere, anzi direi fiorire, per non parlare dei grandi maestri che operano da anni in questi nostri lidi. Così tanti che quando mi hanno proposto la grande sala della Biblioteca della mia città per una mostra ho pensato che sarebbe stato meraviglioso usare quel grande spazio e anche la mia notorietà e le mie conoscenze, per un progetto speciale. Si sa che “da soli si va veloci ma insieme si va lontano…”: vedremo all’opera i migliori talenti della zona”.

“Con il beneplacito della direttrice della biblioteca Marina Panunzi e dell’assessore alla Cultura  Marco Milani –continua la curatrice- e con l’aiuto di numerosi altri artisti e curatori che risiedono in zona, siamo riusciti a coinvolgere oltre cinquanta artisti. Il tema che ho scelto “Del Cielo e Delle Stelle” è stato ispirato dal libro Il profeta di Kalil Gibran, che cita gli artisti come coloro che hanno il compito di nutrire l’anima delle persone. Dal 30 novembre dunque oltre cinquanta artisti tenteranno un’impresa tanto romantica quanto speciale: donare un po’ di poesia e bellezza, nel senso più vero del termine, e fare un primo grande passo collettivo nel lungo cammino dell’arte”.

In mostra le opere di: Giulia Angiulli, Elisa Azzena, Stefano Azzena, Franca Asciutto, Daniele Bartocci, Roberto Bassetto, Claudio Belleggia, Anna Maria Berardi, Eugenio Cannistrà, Luana Celli, Luigi Cepale, Andrea Cerqua, Nadia Cesarini, Maria Grazia Chiappinelli, Ermanno Ciani, Renzo Cincotta, Andrea Colusso, Roberto Cortignani, Ramona Crocini, Giusy Di Billio, Paolo Di Filippo, Mauro Faviere, Giulio Foglia, Gigalle, Antonella Guidi, Anna Iacobone, Dalila Lazzarini, Livia Licheri, Paolo Maccioni, Angelo Mantovan, Flavia Mantovan, Biagio Mauro, Mirko Mauro, Renato Mazza, Laura Muja, Sonia Orsini, Davide Pagano, Fiorella Palumbo, Ivan Palumbo, Antonella Pirozzi, Andrea Puca, Pietro Sarandrea, Anna Sbardella, Tony Sechi, Daniela Maria Serranò, Paolo Sidoti, Pamela Stracci, Francesca Tarantino, Ennio Tirabassi, Anna Tonelli, Vito Torcoliere, Guido Venanzoni, Giorgio Vignaroli.

Durante l’inaugurazione della mostra interverrà il Delegato all’Arte Raffaele Cavaliere con un discorso agli artisti. La mostra, ad ingresso libero, sarà aperta fino a mercoledì 6 dicembre, visitabile negli orari della biblioteca (sabato e domenica chiuso).

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Commenti