FENDI: la storia al femminile della Maison romana per eccellenza

Un legame indissolubile con la Città Eterna da quasi un secolo

0
SHARES
57
VIEWS

La storia di Fendi inizia da una piccola boutique in via del Plebiscito, nel cuore di Roma, creata nel 1925 da Adele ed Edoardo Fendi. Nel decennio successivo la Maison si espande con i nuovi negozi di via Borgognona e Via Piave. Nel 1947 le cinque sorelle Fendi, che hanno sempre ripetuto essere “come le dita di una mano”,  prendono la gestione del brand, apportando notevoli innovazioni. “La nostra avventura in questo lavoro è iniziata quando papà morì, la mamma dovette far conto su di noi, e lo fece con dolore: eravamo ragazze, studiavamo, e lei ci aveva sognato casalinghe. Per noi è stato naturale, invece, metterci a lavorare con lei, ma quando ci siamo trovate in azienda abbiamo pensato che volevamo dire qualcosa di nostro. E non è stato semplice, sa: delle donne giovani come noi, nel settore della pellicceria, in un campo dominato sempre dagli uomini” (le parole di Carla in Giacomoni, 1984, p.87). Da brave imprenditrici le sorelle si dividono equamente i ruoli, ognuna in base alle proprie peculiarità. Paola segue le lavorazioni del segmento pellicceria con le tinte e le conce; Franca è responsabile acquisti e direttrice del punto vendita di via Borgognona; Carla dell’ufficio commerciale e dell’ufficio stampa; Alda, si occupa dell’atelier e del laboratorio di pellicce; infine Anna dirige l’ufficio progettazione e licenze.